OCULISTICA - BEST PAPER A PAOLO BRUSINI

28 novembre 2016

OCULISTICA - BEST PAPER A PAOLO BRUSINI

Il Responsabile del Reparto di Oculistica della Casa di Cura Cittą di Udine premiato dalla Societą Oftalmologia Italiana
OCULISTICA - BEST PAPER A PAOLO BRUSINI

Paolo Brusini riceve il premio Best Paper per il suo lavoro dal titolo "L'OTC Staging System nella gestione di pazienti con glaucoma iniziale". Lo studio presenta un nuovo sistema di classificazione del danno alle fibre nervose nel glaucoma, denominato OCT Staging System, creato dallo stesso Brusini partendo dai dati forniti dalla Tomografia Ottica Computerizzata (OCT). "La sensibilità del metodo nel classificare come "anomali" pazienti con glaucoma iniziale e la sua specificità (capacità di definire come "normali" soggetti sani) sono risultate eccellenti utilizzando vari modelli di OCT oggi in commercio", spiega il medico oculista.

L'OCT Staging System apre le porte a nuove prospettive e sviluppi. "Consente di suddividere in modo standardizzato e riproducibile la gravità del ganno glaucomatoso alle fibre nervose e fornisce precise informazioni sulla sede nella quale il danno si manifesra in maniera prevalente - afferma Brusini -. L'impiego di un apposito software, che tiene conto dell'età del paziente e del tipo di OCT impiegato, semplifica l'uso del sistema e consente di stampare una refertazione automatica e accurata relativa all'analisi del danno strutturale nel glaucoma". Per il futuro Brusini ha pronta una nuova sfida: la realizzazione di un sistema che integri le informazioni provienenti dall'esame del campo visivo con quelle ottenute dall'analisi delle fibre nervose, permettendo di suddividere in stadi, in modo standardizzato e attendibile, l'entità globale del danno glaucomatoso. "Sarà così possibile correggere, in maniera rapida e semplice il danno strutturale e quello funzionale - precisa -. Un obiettivo non facile da raggiungere, ma, proprio per questo, particolarmente stimolante e avvincente". Questo riconoscimento rappresenta un ulteriore stimolo alla ricerca di Brusini.

"Ringrazio innanzitutto il Consiglio Direttivo della SOI, che mi ha fatto l'onore di nominare "best paper"il mio lavoro, fornendomi nuove energie per andare avanti nella ricerca, pur nella mia posizione attuale di libero professionista - commenta Brusini -.Non posso dimenticare che i miei studi sono stati possibili grazie al prezioso supporto dei miei collaboratori, soprattutto Claudia Tosoni, che dirige attualmente il Centro Glaucoma "Città di Udine", e la mia ortottista "storica", Lucia Parisi, che da anni è al mio fianco con competenza e disponibilità. Infine desidero ringraziare gli amici Guido Battarra e Cristiano Balista che hanno creduto fin dall'inizio in questo progetto, aiutandomi nella realizzazione del software che oggi viene ufficialmente presentato".

N.T. (da Daily SOI del 25.11.2016)




 oculistica, glaucoma, OCT, Udine